Indennità (Bonus) COVID 950 euro – Pescatori autonomi

La prestazione non è più erogabile. La scadenza era prevista, ai sensi del Decreto "Sostegni bis", alla data del 30.09.2021.
A chi è rivolto:
Il Decreto Legge "Sostegni bis" ha previsto un bonus di 950 euro erogabile dall'INPS per particolari categorie di lavoratori e lavoratrici gravemente colpiti dalla emergenza COVID-19.
Requisiti:
Il bonus di 950 euro può essere richiesto dai pescatori autonomi, compresi i soci di cooperative, a particolari condizioni.
Scadenza:
30-09-2021

Che cos’è

Il Decreto Legge “Sostegni bis” ha previsto un bonus di 950 euro erogabile dall’INPS per i pescatori autonomi compresi i soci di cooperative, che esercitano professionalmente la pesca in acque marittime, interne e lagunari, gravemente colpiti dalla emergenza COVID-19.

A chi è rivolto

Il bonus COVID di 950 euro può essere richiesto dai pescatori autonomi, compresi i soci di cooperative, che esercitano professionalmente la pesca in acque marittime, interne e lagunari, di cui alla Legge n. 250/1958.

Requisiti

Per richiedere il bonus COVID di 950 euro, gli interessati non devono essere titolari di pensione diretta e di iscrizione ad altre forme previdenziali obbligatorie con esclusione della Gestione separata, alla data di presentazione della domanda.

Compatibilità

Le indennità previste dal Decreto “Sostegni-bis” sono tra loro incompatibili e sono incompatibili con il ReM (Reddito di Emergenza) 2021.

Come richiederlo

La domanda può essere presentata all’INPS anche tramite il portale www.epasa-itaco.it. Scorri la pagina e clicca sul pulsante “Pratica on line” per effettuare la domanda on line, oppure seleziona “Pratica in ufficio” per conoscere la sede a te più vicina.

Termini di presentazione

La domanda può essere presentata entro il 30.09.2021.