ALAS – Indennità di disoccupazione per i lavoratori autonomi dello spettacolo

ALAS è una specifica indennità di disoccupazione per lavoratori autonomi dello Spettacolo, in vigore dal 1° gennaio 2022.
A chi è rivolto:
Lavoratori autonomi dello spettacolo che svolgono attività artistica
Requisiti:
Perdita involontaria del lavoro

Che cos’è

ALAS è una specifica indennità di disoccupazione per lavoratori autonomi dello Spettacolo, in vigore dal 1° gennaio 2022 introdotta decreto Sostegni bis (Art. 66, commi da 7 a 16, DL 25 maggio 2021, n. 73, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 luglio 2021, n. 106)

A chi è rivolta

L’indennità di disoccupazione (ALAS) è rivolta ai lavoratori autonomi dello spettacolo che restano senza lavoro dal 1° gennaio 2022 nel caso in cui:

Requisiti di accesso

L’indennità ALAS è riconosciuta a quei lavoratori che possono fare valere congiuntamente i seguenti requisiti:

Decorrenza della prestazione

La prestazione decorre.

Durata e Misura

L’indennità ALAS è corrisposta mensilmente per un massimo di 6 mensilità, per un numero di giornate pari alla metà di quelle versate o accreditate al Fondo pensionistico nel periodo che va dal 1° gennaio dell’anno precedente la conclusione dell’ultimo rapporto di lavoro autonomo alla data di conclusione del contratto.

L’importo percepito è rapportato ai contributi versati nel biennio precedente (rilevano anche i periodi di maternità e paternità obbligatori), nella misura del 75% ma con importo massimo pari a 1.377,40 euro.

Decadenza

L’indennità ALAS decade nei seguenti casi:

Incompatibilità e incumulabilità

La prestazione Alas è incompatibile con:

La prestazione è invece incumulabile con indennità di malattia e maternità

Come richiederla

La domanda deve essere presentata all’INPS, esclusivamente in via telematica, attraverso il servizio dedicato entro il termine di decadenza.

Consegna la Pratica in ufficio

Pratica in ufficio