Pensione di invalidità specifica per lavoratori dello spettacolo ex Enpals

Pensione di invalidità specifica per particolari categorie di artisti iscritti all'ex ENPALS
A chi è rivolto:
Lavoratori di particolari categorie artistiche
Requisiti:
Attività prevalente nel settore spettacolo

Che cos’è

La Pensione di Invalidità Specifica è una prestazione gestita dal Fondo Pensioni Lavoratori dello Spettacolo che spetta ad alcune categorie artistiche di lavoratori – iscritti al FPLS – riconosciuti invalidi in modo permanente ed assoluto alle funzioni proprie della qualifica professionale abituale e prevalente.

Per attività abituale e prevalente s’intende quella che fornisce al lavoratore, in misura più cospicua, i mezzi necessari per il sostentamento

A chi è rivolto

Le categorie professionali che possono richiedere la pensione di invalidità specifica sono espressamene individuate dalla legge:

•Attori di prosa operetta, rivista, varietà ed attrazioni, presentatori e disc-jockey;

•Direttori d’orchestra e sostituiti,  Figuranti e indossatori

•Artisti lirici, professori d’orchestra, orchestrali, coristi, concertisti, cantanti di musica  leggera

•Tersicorei e ballerini

Requisiti

Requisiti soggettivi

Riconoscimento dello stato di invalidità permanente e assoluto nell’esercizio dell’attività prevalente e 30 anni di età anagrafica

Requisito assicurativo

5 anni di assicurazione di cui 3 nel quinquennio precedente la domanda

Requisito contributivo

600 contributi giornalieri dei quali almeno 120 nel triennio precedente la domanda di pensione

Compatibilità

L’Invalidità assoluta e permanente a qualsiasi profocuo lavoro non è compatibile con l’attività lavorativa.

Come richiederlo

La domanda di pensione deve essere inviata telematicamente attraverso i servizi dedicati

Termini di presentazione

La pensione d’invalidità specifica decorre dal 1° giorno del mese successivo a quello di
presentazione della domanda e può essere soggetta a revisione.

Consegna la Pratica in ufficio

Pratica in ufficio