Pensione “Opzione Donna”

La pensione "Opzione Donna" consente alle lavoratrici che perfezionano i requisiti richiesti entro il 31 dicembre 2021, di accedere alla pensione prima rispetto alla generalità dei lavoratori. Il calcolo della pensione sarà interamente contributivo.
A chi è rivolto:
La pensione "Opzione Donna" può essere richiesta dalle lavoratrici autonome e dipendenti.
Requisiti:
Per accedere alla pensione "Opzione Donna" occorre avere almeno 58 anni di età (dipendenti) o 59 anni di età (autonome) con almeno 35 anni di anzianità contributiva, entro il 31 dicembre 2021.
Scadenza:
31-12-2021

Che cos’è

La pensione “Opzione Donna” spetta alle donne che possono accedere alla pensione con i requisiti ridotti rispetto alla generalità dei lavoratori. Questa tipologia di pensione si basa sul sistema di calcolo interamente contributivo.

A chi è rivolto

La pensione “Opzione Donna” spetta alle donne lavoratrici autonome o dipendenti, che perfezionano i requisiti richiesti entro il 31 dicembre 2021.

Requisiti

Per accedere alla pensione “Opzione Donna” le lavoratrici devono essere in possesso, alla data del 31 dicembre 2021:

LE FINESTRE

Per andare in pensione con “Opzione Donna”, bisogna rispettare il periodo di “finestra mobile” pari a:

Si potrà accedere alla pensione in qualsiasi momento, anche successivo al 31 dicembre 2021, purchè la “finestra mobile” risulti aperta.

Ad esempio, una lavoratrice autonoma perfeziona età (59 anni) e contributi (35 anni) a novembre 2021. La “finestra mobile” di 18 mesi si applicherà da tale data e risulterà aperta dal 1° giugno 2023. Data tale data, la lavoratrice potrà decidere di accedere alla pensione in qualsiasi momento.

IL SISTEMA DI CALCOLO DELLA PENSIONE

La pensione “Opzione Donna”, spetta se la lavoratrice vanta almeno un contributo prima del 1° gennaio 1996. Questo requisito consente, infatti, di applicare “l’opzione al contributivo” (art. 1, comma 23, Legge n. 335/1995): la pensione sarà liquidata, quindi, con il sistema di calcolo interamente contributivo.

ULTERIORI REQUISITI RICHIESTI

Trattandosi di una pensione di anzianità, anche per l’“Opzione Donna” vale il principio che l’anzianità contributiva pari ad almeno 35 anni, deve essere perfezionata senza la contribuzione figurativa derivante da eventi di disoccupazione e malattia.

Inoltre, come chiarito dall’INPS, la lavoratrice può beneficiare della prestazione anche qualora abbia già perfezionato il diritto ad altra prestazione pensionistica.

Come richiederlo

La domanda può essere presentata all’INPS anche tramite il portale www.epasa-itaco.it. Scorri la pagina e clicca sul pulsante “Pratica on line” per effettuare la domanda on line, oppure seleziona “Pratica in ufficio” per conoscere la sede a te più vicina.

Termini di presentazione

Non è previsto un termine per la presentazione della domanda di pensione “Opzione Donna”, purché i requisiti risultino soddisfatti entro il 31.12.2021.

Compila la Pratica online

Pratica online

Consegna la Pratica in ufficio

Pratica in ufficio