Richiesta assegno assistenza personale continuativa

L'INAIL garantisce un assegno mensile in caso di gravi menomazioni conseguenti ad infortuni o malattie professionali.
A chi è rivolto:
Titolari di rendita
Requisiti:
Necessità di assistenza personale continuativa per menomazioni derivanti da infortuni o malattie professionali.

Che cos’è

Prestazione economica integrativa della rendita in favore dei soggetti che necessitano di una assistenza personale continuativa a seguito di infortuni sul lavoro o malattie professionali in precedenza riconosciuti.

L’assegno è corrisposto mensilmente, finché sussiste la necessità di ausilio.

E’ rivalutato ogni anno e non è soggetto a IRPEF.

A decorrere dal 1° luglio 2022 l’importo è fissato in 585,51 euro.

A chi è rivolto

Può essere richiesto dai titolari di rendita diretta.

Requisiti

Presupposti necessari per avere diritto alla prestazione:

-per gli infortuni accaduti e le malattie professionali denunciate fino al 31 dicembre 2006:

– per gli infortuni accaduti e le malattie professionali denunciate a decorrere dal 1 gennaio 2007:

Durante i periodi di ricovero l’erogazione è sospesa.

Compatibilità

Non è cumulabile con altri assegni di accompagnamento corrisposti dallo Stato o da altri Enti pubblici.

Come richiederlo

La domanda può essere presentata anche tramite il nostro patronato.

Seleziona “Pratica in ufficio” per conoscere la sede a te più vicina.

Termini di presentazione

Può essere:

Può essere concesso anche oltre il termine massimo di revisione della rendita.



Consegna la Pratica in ufficio

Pratica in ufficio