Beneficio fondo vittime gravi infortuni sul lavoro

Dal 2007 è istituito il "Fondo di sostegno per le famiglie delle vittime di gravi infortuni sul lavoro" gestito dall'INAIL.
A chi è rivolto:
Superstiti di lavoratori assicurati e non assicurati deceduti a causa di infortuni sul lavoro.
Requisiti:
Decesso a seguito di infortunio sul lavoro avvenuto a decorrere dal 1° gennaio 2007.

Che cos’è

E’ una prestazione “una tantum” volta a fornire supporto ai familiari dei lavoratori, assicurati e non assicurati all’INAIL, deceduti a causa di gravi infortuni mortali, avvenuti a decorrere dal 1° gennaio 2007. 

L’importo è stabilito annualmente con Decreto Ministeriale ed è proporzionato al numero dei componenti del nucleo familiare.

Sono esclusi gli infortuni avvenuti prima del 1° gennaio 2007 e le malattie professionali.

In aggiunta a tale beneficio, ai familiari del lavoratore assicurato è corrisposta un’anticipazione della rendita ai superstiti pari a tre mensilità della rendita annua, calcolata sul minimale di legge.

A chi è rivolto

-al coniuge/unito civilmente, fino alla morte o a nuovo matrimonio;

-ai figli:

In mancanza di tali soggetti:

-ai genitori, se a carico del lavoratore deceduto;

-ai fratelli e alle sorelle, se conviventi e a carico del lavoratore deceduto.

Requisiti

Presupposto per l’erogazione è che il decesso sia avvenuto a seguito di infortunio sul lavoro.

Come richiederlo

La domanda può essere inviata anche tramite il nostro patronato.

Seleziona “Pratica in ufficio” per trovare la sede a te più vicina.

Termini di presentazione

La domanda deve essere redatta su apposito modulo predisposto dall’INAIL, e deve essere inviata entro 40 giorni dalla data del decesso.

Consegna la Pratica in ufficio

Pratica in ufficio