Prestazioni per infortunio in ambito domestico

Con la Legge n. 493/1999 è stato introdotto il tema della tutela della salute contro i rischi da lavoro in ambito domestico.
A chi è rivolto:
Soggetti assicurati in regola con il pagamento del premio, o loro eredi.
Requisiti:
Morte o inabilità permanente in conseguenza di infortunio in ambito domestico.

Che cos’è

In caso di infortuni avvenuti in ambito domestico da cui sia residuata una inabilità permanente sono riconosciute dall’INAIL le seguenti prestazioni:

Per gli infortuni occorsi nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2007 e il 31 dicembre 2018, si ha diritto all’indennizzo di una rendita solo se l’invalidità permanente è pari o superiore al 27%.

In caso di infortunio mortale sono corrisposte agli eredi aventi diritto, alle condizioni previste per la generalità degli assicurati INAIL:

Le prestazioni non sono soggette ad IRPEF.

A chi è rivolto

Soggetti infortunati che risultino assicurati contro gli infortuni in ambito domestico ai sensi della Legge n. 493/1999.

Requisiti

Per poter accedere alle prestazioni l’infortunato assicurato deve:

Come richiederlo

La domanda per ottenere le prestazioni può essere inviata anche tramite il nostro patronato.

Seleziona “Pratica in ufficio” per trovare la sede a te più vicina.

Termini di presentazione

La domanda per la rendita diretta deve essere presentata successivamente alla guarigione clinica.

Tale prestazione non è soggetta a revisione per modifica della condizioni fisiche dell’infortunato.

Consegna la Pratica in ufficio

Pratica in ufficio