Pensione in Totalizzazione

La Totalizzazione consente di sommare, gratuitamente, i contributi esistenti nelle varie forme previdenziali obbligatorie per liquidare un’unica pensione. Il calcolo della pensione, con alcune eccezioni, sarà contributivo.
A chi è rivolto:
La pensione in Totalizzazione può essere richiesta da coloro che vantano contribuzione in due o più gestioni, come individuate dalla legge.
Requisiti:
Per accedere alla pensione in Totalizzazione, occorre essere in possesso degli specifici requisiti richiesti per la pensione di vecchiaia, di anzianità, di inabilità e di reversibilità.

Che cos’è

La Totalizzazione è uno degli strumenti che consente di sommare, gratuitamente, i contributi esistenti nelle varie forme previdenziali obbligatorie per liquidare un’unica pensione.

A chi è rivolto

La facoltà di totalizzare è concessa a coloro che sono iscritti in due o più forme di Assicurazione Generale Obbligatoria per invalidità, vecchiaia e superstiti dei lavoratori dipendenti, autonomi e degli iscritti alla gestione separata e alle forme sostitutive ed esclusive della medesima. Tale possibilità può essere esercitata anche dagli iscritti al Fondo di previdenza del clero e dei ministri di culto delle confessioni religiose diverse dalla cattolica e gli iscritti alle Casse professionali.

Requisiti

Di seguito sono riportati i requisiti richiesti per accedere alla pensione in regime di Totalizzazione per l’anno 2022.

Per poter accedere alla pensione in Totalizzazione, non si deve essere titolari di pensione diretta liquidata a carico di una delle gestioni interessate da questo istituto giuridico, mentre la titolarità di una pensione estera non preclude la possibilità di totalizzare.

È richiesto, infine, di perfezionare gli ulteriori requisiti richiesti previsti dalla gestione previdenziale alla quale il lavoratore o la lavoratrice risulta da ultimo iscritto.

Per accedere alla pensione in Totalizzazione, occorre cessare l’attività lavorativa dipendente.

L’importo della pensione

Le pensioni richieste in regime di Totalizzazione sono (di norma) calcolate e liquidate con il sistema  di calcolo contributivo.

Se, però, in una delle gestioni interessate è stato perfezionato un diritto autonomo a pensione (quindi età e contributi), la gestione coinvolta provvederà a liquidare la quota di pensione applicando il sistema di calcolo relativo, fermo restando che per le anzianità maturate dal 1° gennaio 2012, trova sempre applicazione il sistema di calcolo contributivo.

Decorrenza

Fermo restando il perfezionamento di tutti i requisiti richiesti e l’apertura della “finestra mobile”, la pensione in Totalizzazione decorre dal 1° giorno del mese successivo alla presentazione della domanda di pensione.

Come richiederlo

La domanda può essere presentata all’INPS anche tramite il Patronato EPASA-ITACO. Scorri la pagina e clicca sul pulsante “Pratica in ufficio” per conoscere la sede a te più vicina.

Consegna la Pratica in ufficio

Pratica in ufficio