Procedimento per il riconoscimento dell’invalidità civile e handicap

Per ottenere il riconoscimento e i relativi benefici in materia di invalidità civile, cecità, sordità, handicap (Legge n. 104/1992) e disabilità (Legge n. 68/1999), è necessario, unitamente alla certificazione medica, presentare domanda all’INPS in modalità esclusivamente telematica.

Quindi, chi intende presentare domanda per il riconoscimento di una infermità invalidante deve recarsi da un medico abilitato alla compilazione on line del certificato medico introduttivo attestante la patologia invalidante.

A chi è rivolto:
Ai cittadini in condizioni di una infermità invalidante.
Requisiti:
Compilazione da parte del medico abilitato alla redazione del certificato e presentazione della domanda entro 90 giorni dall'invio del certificato stesso.

Come ottenere il riconoscimento

Per ottenere il riconoscimento e i relativi benefici in materia di invalidità civile, cecità, sordità, handicap (Legge n. 104/1992) e disabilità (Legge n. 68/1999), è necessario, unitamente alla certificazione medica, presentare domanda all’INPS in modalità esclusivamente telematica.

Quindi, chi intende presentare domanda per il riconoscimento di una infermità invalidante deve recarsi da un medico abilitato alla compilazione on line del certificato medico introduttivo attestante la patologia invalidante.

Presentazione della domanda

La presentazione della domanda per il riconoscimento dell’invalidità si articola pertanto in due fasi:

  1. la compilazione e l’invio telematico del certificato medico da parte del proprio medico curante, ovvero da un medico abilitato dall’INPS;
  2. la presentazione telematica della domanda all’NPS, da abbinare al certificato medico introduttivo. Il richiedente ha 90 giorni di tempo, dall’invio del certificato medico, per inoltrare la domanda per il riconoscimento dell’invalidità civile.

Procedimenti di verifica

Una volta presentata la domanda, al cittadino viene comunicata la data di convocazione per la visita di accertamento sanitario, la quale sarà eseguita da un’apposita Commissione Medica.

Nel caso di affezioni da patologie oncologiche, la visita è fissata entro 15 giorni dalla domanda.

Al termine della visita viene redatto il verbale sanitario nel quale vengono riportati, i codici nosologici e l’indicazione di patologie che comportano l’esclusione di successive visite di revisione o l’eventuale necessità di essere sottoposti a visita di revisione.

Nel caso in cui le condizioni di salute dovessero successivamente compromettersi nel tempo, l’invalido può chiedere un aggravamento del proprio stato di dell’invalidità.