Reddito di Cittadinanza

Dal mese di aprile 2019 è istituito il Reddito di Cittadinanza quale misura di sostegno al reddito e di politica attiva del lavoro in favore delle famiglie a rischio di emarginazione.
A chi è rivolto:
Nuclei familiari
Requisiti:
Possesso dei requisiti di cittadinanza e soggiorno, residenza, reddituali e patrimoniali previsti dal D.L. 4/2019

Che cos’è

Il Reddito di Cittadinanza è una misura di politica attiva per l’occupazione e di contrasto alla povertà, finalizzata all’aiuto economico e al reinserimento sociale e nel mondo del lavoro.

A chi è rivolto

Nuclei familiari in possesso dei requisiti previsti dal D.L. 4/2019, conv. in L. 26/2019.

Requisiti

Il richiedente deve essere:

Il richiedente non deve essere sottoposto a misura cautelare personale e non deve essere stato condannato in via definitiva, nei dieci anni precedenti la richiesta, per uno dei reati previsti dall’art. 7, comma 3, D.L. 4/2019.

Il nucleo familiare deve possedere, congiuntamente:

Nessun componente il nucleo familiare deve essere intestatario o avere piena disponibilità di:

Compatibilità

E’ compatibile con la NASpI e con altri strumenti di sostegno al reddito per la disoccupazione involontaria.

E’ escluso in caso di dimissioni volontarie (salvo giusta causa) rese nei dodici mesi precedenti.

Come richiederlo

La domanda può essere presentata anche tramite il nostro patronato.

Seleziona “Pratica in ufficio” per conoscere la sede a te più vicina.

Termini di presentazione

La domanda di Reddito di Cittadinanza può essere presentata ogni mese dell’anno, a partire dal sesto giorno di ciascun mese.

Consegna la Pratica in ufficio

Pratica in ufficio