Indennità (Bonus) COVID 1.600 euro – Lavoratori stagionali diversi da Turismo e Stabilimenti termali

La prestazione non è più erogabile. La scadenza era prevista, ai sensi del Decreto "Sostegni bis", alla data del 30.09.2021.
A chi è rivolto:
Il Decreto Legge "Sostegni bis" ha previsto un bonus di 1.600 euro erogabile dall'INPS per particolari categorie di lavoratori e lavoratrici gravemente colpiti dalla emergenza COVID-19.
Requisiti:
Il bonus di 1.600 euro può essere richiesto dai lavoratori dipendenti o somministrati in settori diversi da quello del turismo e stabilimenti termali a particolari condizioni.
Scadenza:
30-09-2021

Che cos’è

Il Decreto Legge “Sostegni bis” ha previsto un bonus di 1.600 euro erogabile dall’INPS per particolari categorie di lavoratori e lavoratrici gravemente colpiti dalla emergenza COVID-19.

A chi è rivolto

Il bonus COVID di 1.600 euro può essere richiesto dai lavoratori dipendenti o in somministrazione appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e stabilimenti termali.

Per richiedere il bonus COVID di 1.600 euro, questi lavoratori devono aver cessato involontariamente l’attività tra il 1° gennaio 2019 e il 26 maggio 2021 e, nel medesimo periodo, devono aver svolto questi lavori per almeno 30 giornate.

Requisiti

Per richiedere il bonus COVID di 1.600 euro, gli interessati alla data di presentazione della domanda non devono essere titolari:

Compatibilità

Le indennità previste dal Decreto “Sostegni-bis” sono tra loro incompatibili e sono incompatibili con il ReM (Reddito di Emergenza) 2021.

Come richiederlo

La domanda può essere presentata all’INPS anche tramite il portale www.epasa-itaco.it. Scorri la pagina e clicca sul pulsante “Pratica on line” per effettuare la domanda on line, oppure seleziona “Pratica in ufficio” per conoscere la sede a te più vicina.

Termini di presentazione

La domanda può essere presentata entro il 30.09.2021.